Acqua potabile

Iren  fornisce acqua potabile a oltre 2 milioni e mezzo di persone nelle province di Genova, Savona, La Spezia, Parma, Piacenza e Reggio Emilia e in altre regioni italiane per un totale di 219 Comuni, con una grande attenzione al controllo, alla qualità e al territorio.

Attraverso una rete di acquedotto di circa 18.500 chilometri, Iren distribuisce ogni anno approssimativamente 170 milioni di metri cubi di acqua proveniente da fonti di approvvigionamento eterogenee (invasi, sorgenti, corsi d’acqua superficiali, falda) che garantiscono la continuità dell’erogazione e la qualità della risorsa idrica.

I requisiti di qualità delle acque vengono costantemente monitorati con controlli analitici effettuati nei laboratori del Gruppo che eseguono campionamenti presso le fonti di captazione, gli impianti di trattamento, le centrali idriche e presso i punti significativi ubicati lungo la rete di distribuzione.

Il Gruppo gestisce 4 laboratori di analisi, che effettuano oltre 1 milione di analisi all’anno, di cui oltre  640.000 sulle acque potabili, per garantire un efficiente e controllato servizio ai cittadini, oltre a promuovere iniziative culturali e di ricerca scientifica nel settore delle risorse idriche.

Fonti di approvvigionamento

Falde, acque superficiali, invasi per garantire la disponibilità della risorsa

Potabilizzazione

I trattamenti per fornire un’acqua sicura al 100%

Gestione della rete

Telecontrollo e Pronto Intervento per garantire la continuità del servizio