10 consigli per un corretto uso dell'acqua

1) Applica il frangigetto ai rubinetti e alla docciaIl frangigetto è un miscelatore che permette di ottenere un getto efficace con la metà dell'acqua comunemente utilizzata per avere lo stesso risultato.
Ciò è possibile attraverso una valvola di riduzione della portata dell'acqua che, sfruttando la forza dell'acqua stessa, la miscela con aria aumentandone il volume.
2) Fai manutenzione alla rete idrica domesticaUn rubinetto che gocciola o un water che perde acqua non vanno trascurati: possono sprecare decine di litri d'acqua al giorno. Una corretta manutenzione,
il controllo delle guarnizioni o, se necessario, una piccola riparazione fanno risparmiare acqua potabile altrimenti dispersa senza essere utilizzata.
3) Usa razionalmente lo scarico del WCUno scarico del water che permette di regolare il flusso dell'acqua fa ri­spar­mia­re decine di migliaia di litri all'anno. Ogni volta che premi il pulsante si con­sumano 10-12 litri di acqua. Installa quindi una cassetta di scarico dotata di doppio tasto, che eroga quantità d'acqua diverse secondo il bisogno, o di riduttore di consumo, che puoi trovare normalmente in commercio.
4) Preferisci la doccia al bagnoUsa la doccia, ed inoltre chiudila mentre ti insaponi, orienta bene il getto per evitare che finisca sul muro ed installa un riduttore di flusso.
Puoi risparmiare oltre il 75%. Il consumo d'acqua per un bagno può essere fino a quattro volte superiore rispetto a quello per una doccia.
5) Evita di tenere aperto il rubinetto inutilmenteChiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti, ti fai la barba o lo shampoo.
Evitare di consumare acqua inutilmente.
6) Usa acqua corrente solo quando servePer lavare i piatti o le verdure utilizza un contenitore e usa l'acqua corrente solo per il risciacquo. Inoltre, usa l'acqua di cottura di pasta e patate - che ha un forte potere sgrassante - per lavare le stoviglie: permette non solo un risparmio idrico, ma anche di detersivi.
7) Utilizza elettrodomestici funzionali e a pieno caricoUsa sempre la lavatrice e la lavastoviglie a pieno carico. Consumerai meno acqua e meno energia. Questi elettrodomestici consumano tanta acqua ad ogni lavaggio (80-120 litri), indipendentemente dal carico di panni e stoviglie. Inoltre leggi nel libretto di istruzioni la loro portata massima (kg di biancheria e numero di stoviglie) e adottala come regola per il loro caricamento.
8) Presta attenzione all'acqua usata in giardinoAlle tue piante servono tante cure, non tanta acqua.
Innaffia il giardino solo se necessario e sempre verso sera: quando il sole è calato, l’acqua evapora più lentamente e non viene sprecata ma assorbita dalla terra. Inoltre le piante e i fiori del terrazzo si possono annaffiare con acqua piovana o riutilizzando l’acqua impiegata per lavare la frutta e la verdura.
9) Non usare l'acqua corrente per pulire l'autoSe lavi l’auto, usa il secchio e la spugna e non l’acqua corrente.
Meglio ancora lavare l’auto presso gli appositi autolavaggi dotati di impianti di ricircolo e recupero dell’acqua
10) Controlla il tuo contatore a rubinetti chiusi.A volte alla sera, prima di andare a dormire, controlla che tutti i rubinetti di casa siano ben chiusi e leggi sul contatore dell'acqua il livello di consumo raggiunto. Al mattino appena sveglio, controlla di nuovo quanto segna il tuo contatore.
Una differenza anche minima significa che c'è una perdita nella rete interna. Serve anche per prevenire bollette “salate” che il gestore dell'acquedotto comunque ti farà pagare.